Un cambio di direzione per i Cattolici in Nigeria?

Postato il Aggiornato il

Vorrei attirare l’attenzione su questo discorso di Kaigama, che trovo anche molto bello e rispecchia una grande apertura verso le persone omosessuali, se non è , che appena nel febbraio 2014 ,le idee dell’Arcivescovo erano un tantino differenti.

In fatti il 4 febbraio 2014 per essere esatti, i leader cattolici in Nigeria si sono uniti ai leader anglicani nel condannare le interferenze dell’Occidente di vietare al loro governo la legge contro il matrimonio verso “le persone dello stesso sesso” ed altri vizi connessi, sollecitando il governo nigeriano a “non piegarsi alle pressioni internazionali per la promozione di pratiche immorali”.

in seguito i Vescovi cattolici hanno rilasciato una dichiarazione per congratularsi con il governo per l’approvazione della legge “Same Sex marriage prohibition Act” e lodare la posizione presa dal presidente nigeriano GoodLuck Jonathan definendola come” come coraggiosa , ed una chiara prova delle capacità del loro Grande Paese di stare a spalle alte nella protezione e nella tutela delle loro più apprezzata cultura , nigeriana ed africana, che si basa ancora oggi sull’istituzione del matrimonio e sulla tutela della dignità umana di ogni persona”.

In base alla legge “Same Sex mariane Prohibition Act” le persone omosessuali possono essere incarcerate fino a 14 anni solo perché condividono lo stesso tetto. Lo stesso vale per le manifestazioni pubbliche , dirette o indirette,o per una relazione amorosa ,per la partecipazione a riunioni o il sostegno ad organizzazioni gay, la pena è fino a 10 anni.

In una lettera scritta al presidente Jonathan dopo l’approvazione della legge il Monsignor Kaigama ha scritto , “Ti lodiamo per questa decisione coraggiosa e saggia e preghiamo Dio perché continui a benedire, guidare e proteggere voi e la vostra amministrazione contro la cospirazione del mondo dello sviluppo che vuole rendere il nostro paese ed il nostro continente , una discarica per la promozione di tutte le loro pratiche immorali, che hanno contribuito a svilire lo scopo di Dio per l’uomo della creazione e della moralità, nei nostri paesi”.

Parole dure e molto diverse da quelle che leggerete in seguito nel discorso tratto dal Sinodo sulla Famiglia che si sta tenendo a Roma.

Voglio inoltre ricordare che durante il Sinodo Africano tenutosi nel 2009 presso il Vaticano , i vescovi nigeriani , hanno dichiarato che la stampa mondiale ed Occidentale deve smettere di spiegare le loro “ideologie letali” a molti paesi africani.Il Cardinale Anthony Olubunmi Okogie , Arcivescovo di Logos in Nigeria ha aggiunto che la vita famigliare in Africa :” si sta disintegrando attraverso il divorzio, l’infedeltà e le ideologie dei popoli occidentali che sono incompatibili coi loro valori culturali”.

anche se in breve tempo le affermazioni sono state ritrattate, spiegando che la lettera voleva solo porre delle domande sull’atteggiamento della Chiesa dell’Inghilterra verso la nuova legislatura di diversi paesi che penalizza le persone omosessuali.

Ora leggendo le ultime dichiarazione di Monsignor Kaigama, le idea dei cattolici sono sicuramente molto cambiate:
Chi guida la lotta contro la discriminazione omosessuale in Nigeria? La Chiesa cattolica.

Città del Vaticano, 11 ottobre 2014- La Chiesa cattolica in Nigeria è stata in prima linea nella lotta contro la discriminazione verso le persone attratte dallo stesso sesso , dice l’Arcivescovo Ignatius Kaigama di Jos, ed aggiunge che la copertura mediatica della Chiesa non è stata equilibrata su questo argomento.

In una delle dichiarazioni più forti fatte circa l’omosessualità durante la prima settimana del Sinodo sulla Famiglia, il prelato nigeriano ha dichiarato alla stampa l’8 ottobre che ” La Chiesa cattolica rispetta tutti gli esseri umani, noi crediamo che siano tutti creati ad immagine e somiglianza di Dio”.

Monsignor Kaigama ha detto che la gente dell’Africa crede che il matrimonio sia solo quello fra l’uomo e la donna , basato sulla cultura, la biologia ed il credo religioso. Tuttavia ha sottolineato che questo non si traduce in un sostegno “alla criminalizzazione delle persone con diverso orientamento sessuale”

“La Chiesa cattolica è in prima linea per la loro difesa” ha detto:” noi vorremmo aiutare qualsiasi persona con orientamento omosessuale che sia stata molestata, imprigionata, o che sia stata punita”.

L’Arcivescovo ha criticato i media per essersi concentrati sullo schierarsi da parte della Chiesa verso il matrimonio fra uomo e donna, ignorando la loro lotta contro la discriminazione verso la comunità LGBT del paese.

“Hanno dimenticato che noi siamo seri difensori dei diritti umani. Noi abbiamo la nostra giustizia e la nostra pace, andiamo nelle prigioni, vediamo questa gente ingiustamente imprigionata o a cui vengono negati i propri diritti”.

I media dovrebbero avere un approccio equilibrato , ha continuato, “nel senso che noi rispettiamo gli esseri umani”.

Anche se l’attività omosessuale ” non è conforme con la nostra cultura e religione” ha aggiunto l’arcivescovo ,” noi non ci limitiamo a buttare via le persone. Noi le abbracciamo con amore. Cerchiamo di condividere il nostro punto di vista. Noi non li puniamo”.

La cultura pastorale delle persone con attrazione verso lo stesso sesso ha ricevuto relativamente poca attenzione fino ad ora , anche se è l’ordine del giorno durante questo Sinodo sulla Famiglia . Alla sessione di apertura il 6 ottobre , il Cardinale Peter Erdo ha osservato :” un ampio consenso sul fatto che le persone omosessuali non dovrebbero essere discriminati”.

In un briefing il 10 ottobre, della rassegna Stampa della Santa Sede , Federico Lombardi ha dichiarato ai giornali che i partecipanti avevano notato la necessità di ulteriori discussioni sulla questione del matrimonio fra persone dello stesso sesso.

Le domande difficili e controverse “arriveranno” , ha detto l’Arcivescovo Kaigame alla stampa. “ma per Grazia di Dio, noi andremo a trattare il problema nel miglior modo possibile per il bene della Chiesa e la salvezza di tutte le anime“.

Ci chiediamo quindi da che parte starà la verità, noi speriamo sia nel mezzo!

T. P

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...