Africa

Secondo i transgender kenioti la nuova classificazione del disturbo di genere potrebbe creare confusione

Postato il Aggiornato il

transgender1_no_text

Alcune settimane fa l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riclassificato l’identità di genere per le persone transgender, affermando che ora non saranno più considerata affette da “un disturbo mentale!”.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Fundamental Rights and Discrimination of Sexual Minorities in Africa 2016/17

Postato il Aggiornato il

ilga-map-2017
Ilga World – Laws in the World

Uganda is one of the 37 African countries where homosexuality is still illegal and homosexuals incur severe penalties. Even in Uganda, as well as in many other countries, eradicating the colonial legacy is not easy. The law criminalizing homosexuality is based on the legal means of the ex-British Empire. Great Britain imposed the aforementioned laws at the time of colonization and even other countries such as France applied such restrictive rules, even though they dissolved over time.

Leggi il seguito di questo post »

L’ONU fallisce coi Rifugiati LGBT ugandesi in Kenya, abusi e violenze

Postato il Aggiornato il

on-the-run-kenya-lgbt-v22n11-body-image-1458066585-size_1000
Campi in Kenya

Il personale delle Nazioni Unite è omofobico e le percosse da parte della polizia e degli altri rifugiati rendono difficile il soggiorno al Campo di Kakuma della comunità LGBTI, dopo l’intervista del nostro direttore esecutivo Tobias Pellicciari che ci ha aggiornato sulle condizioni dei Rifugiati LGBTI a Kakuma, altre associazioni si sono unite all’appello di International Support – Human Rights , divulgando informazioni sulle difficili condizioni di vita delle persone gay nel campo del Kenya. Riportiamo qui la traduzione dell’articolo diffuso dalla Fondazione Peter Tatchell in UK. Molto ricco e dettagliato.

Leggi il seguito di questo post »

Francia i richiedenti asilo LGBT incontrano difficoltà

Postato il Aggiornato il

2013_Uganda_LGBT

Negli ultimi anni c’è stato un aumento delle persone LGBT che hanno presentato domanda di asilo in Francia. Diverse associazioni francesi che sono state fondate per aiutare le persone LGBT  hanno dovuto adattare i loro servizi per riuscire ad aiutare questo gruppo di persone particolarmente vulnerabili, molte delle quali sono vittime di discriminazione e violenze fisiche.

Leggi il seguito di questo post »

Serve Aiuto in Kenya dato che i rifugiati LGBT subiscono continui attacchi senza il sostegno del governo o della polizia.

Postato il Aggiornato il

kakuma
Rifugiati LGBT violenza in Kakuma

Mentre gli attivisti per i diritti omosessuali stanno festeggiando la vittoria , dopo che il tribunale keniota ha recentemente dichiarato che sottoporre i presunti gay a test anali forzati è un’azione illegale, c’è ancora molto lavoro da fare a sostegno dei diritti LGBT in Kenya. I rifugiati LGBTI del campo di Kakuma in Kenya possono testimoniarlo, poiché sono spesso vittime di attacchi violenti ed hanno un tenore di vita ridotto allo stremo delle forze e una schiacciante mancanza di sostegno.

Leggi il seguito di questo post »

Israele non tenterà più di deportare i rifugiati africani in altri Paesi

Postato il

1339264407-tel-aviv-pride-parade_1263473-500x332
Israele LGBT 

Israele ammette: il piano per ricollocare i richiedenti asilo africani è sfumato, non c’è modo di deportarli con la forza. La rimozione forzata dei richiedenti asilo – per lo più uomini provenienti dall’Eritrea e dal Sudan – “non è più all’ordine del giorno”, ha detto il governo israeliano in una dichiarazione scritta, ma ha aggiunto che continuerà a cercare opzioni per espellere volontariamente le persone. Israele dice al tribunale che smetterà di tenere le udienze per la deportazione e ogni precedente decisione sulle deportazioni è già stata annullata.

Leggi il seguito di questo post »

PARLAMENTARI UGANDESI VOGLIONO RIABILITARE L’ ANTI-HOMOSEXUALITY BILL

Postato il Aggiornato il

uganda_parliament_-_the_east_african.jpg
Parlamento ugandese

I membri del parlamento ugandese vogliono reintrodurre un disegno di legge anti-gay che è stato giudicato incostituzionale nel 2014. Questo dopo che i parlamentari hanno mosso una mozione per lodare l’oratore Rebecca Kadaga per aver “difeso i valori della loro cultura” ed aver parlato contro le questioni LGBTI alla Conferenza interparlamentare dell’Unione di marzo . Kadaga ha anche aggiunto che l’Uganda si ritirerà dall’Unione se tentasse di sostenere i diritti delle persone LGBTI.

Leggi il seguito di questo post »