Africa

Un caso sui diritti LGBT in Kenya

Postato il Aggiornato il

gays
Manifestazione Diritti LGBT Africa

La Commissione Nazionale keniota per i diritti di omosessuali e delle lesbiche (NGLHRC), ha detto martedì che l’Alta Corte del Kenya si occuperà giovedì di un caso di discriminazione sessuale, per cercare di abbattere le leggi del paese che impongono sanzioni e criminalizzano le relazioni fra persone dello stesso sesso. Il caso è stato presentato nel 2016.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

HIV in Zimbabwe, le leggi anti-gay aumentano la diffusione del virus

Postato il

uganda-6751
Comunità LGBT

Dati recenti pubblicati da Galz dicono che in Zimbabwe la discriminazione LGBT aumenta il rischio di diffusione del virus dell’HIV, una situazione che viene accentuata dalle leggi anti-gay ancora in vigore nel paese.

Leggi il seguito di questo post »

Uganda: gruppo per i Diritti Umani preso di mira , violenta irruzione in una sede di HRAPF

Postato il Aggiornato il

201802lgbt_uganda_hurinet.jpg
Difensori Diritti Umani Uganda

International Support – Human Rights si unisce al dolore degli attivisti della sede di HRAPF , dopo l’attacco di estrema violenza effettuato la notte del 8 febbraio nella loro sede, e esprime tutta la sua preoccupazione per le condizione pericolose in cui sono costretti a lavorare gli attivisti per i diritti umani ugandesi, sempre avvolti nella paura di possibili ripercussioni e gesti di odio incondizionato. Chiediamo per tanto come già altre associazioni hanno fatto, che siano indagati e condannati i crimini nei confronti dei difensori per i diritti umani, e che i responsabili vengano consegnati alla giustizia. Troviamo inumano che le persone debbano lavorare in un clima di tensione e paura. Speriamo che vengano prese al più presto le dovute precauzioni per mettere in sicurezza tutte le associazioni che sono sovente vittime di attacchi.

Leggi il seguito di questo post »

E’ ARRIVATO IL MOMENTO DI ABROGARE LE LEGGI ANTI-GAY IN 36 NAZIONI

Postato il Aggiornato il

commonwealth_of_nations_map.png
Mappa dei Paesi membri del Commonwealth 

Edwin Sesange è un difensore dei diritti LGBTI africano e uno studente di criminologia. Originario dell’Uganda, attualmente vive a Londra.
Questo commento è apparso anche in Gay Star News. Ed è stato pubblicato in seguito da Crimes76 , lo riportiamo in italiano con il nostro riassunto.

Leggi il seguito di questo post »

Il nuovo rapporto di Human Rights Watch sulla discriminazione LGBT in Ghana

Postato il Aggiornato il

Unknown
Human Rights Watch image

Un rapporto pubblicato da Human Rights Watch afferma che i ghanesi gay, lesbiche, bisessuali o transgender, subiscono diffuse discriminazioni e abusi sia nell’ambito pubblico che in quello famigliare. Mentre alcuni funzionari del Ghana hanno chiesto pubblicamente la fine delle violenze basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere, il governo non ha ancora abrogato una vecchia legge coloniale che tutt’oggi criminalizza le attività sessuali fra le persone dello stesso sesso.

Leggi il seguito di questo post »

I Rifugiati LGBT di Kakuma chiedono pari diritti e un eguale trattamento

Postato il Aggiornato il

ugandan-refugees-lgbt-kakuma-refugee-camp
Kakuma Camp

Il Kenya è uno di quei paesi dell’Africa in cui ancora l’omosessualità è ancora illegale e poco tollerata, l’omofobia è diffusa nel paese e alcuni rifugiati LGBTI del Campo di Kakuma affermano di aver subito violenze e discriminazione da parte di altri rifugiati che risiedono lì, secondo loro anche perché le Nazioni Unite (UNHCR) hanno esacerbato le condizioni di vita nella struttura, rendendola sovraffollata.

Leggi il seguito di questo post »

I rifugiati di Kakuma guadagnano sostenitori, ma hanno ancora bisogno di più aiuto

Postato il Aggiornato il

on-the-run-kenya-lgbt-v22n11-body-image-1458066585-size_1000
Kakuma Camp

International Support – Human Rights vi vuole aggiornare sulla situazione dei Rifugiati LGBTI ugandesi a Kakuma. Ci sono pervenute nelle ultime settimane nuove notizie per quanta riguarda le condizioni dei rifugiati a Kakuma, dopo la riduzione delle scorte alimentari le cose stanno migliorando, ci sono state delle donazioni a loro favore, ma chiedono ancora il vostro sostegno, non lasciamoli soli.

Leggi il seguito di questo post »