Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

Diciotto rifugiati LGBTI arrestati dalla polizia keniana e detenuti

Postato il Aggiornato il

unnamed

International Support – Human Rights vuole presentarvi la situazione attuale dei Rifugiati LGBTI nei campi profughi di Nairobi in Kenia denunciata dall’associazione statunitense HRCAfrican, che sta destando parecchia preoccupazione per via della scarsità di fondi che permettono alla comunità LGBTI un dignitoso sostentamento e li espongono al rischio di maggiori violenze e discriminazione, privandoli dei loro alloggi e delle loro abitazioni, che servono a garantirgli anche una maggiore protezione. Nei giorni scorsi 18 rifugiati LGBTI sono stati arrestati dalla polizia keniana e detenuti arbitrariamente. Questi episodi sono frequenti nei campi del Kenya sempre più spesso la tutela per le persone con un diverso orientamento sessuale ed identità di genere non può essere garantita.

Leggi il seguito di questo post »

TIME TO CHANGE

Postato il Aggiornato il

transgender1_no_text

With the judgment of November 5th, the Council finally stopped the old matter of necessary requirements to change sex. It decided the law does not force anyone to the surgery in order to change registry office sex.
It is not an expected result. The Council is making a new advanced edition of 1982’s law as a :”landing place of a cultural and judicial evolution. Its aim is to recognize the right of personal identity, which is part of fundamental rights of man.”

(art. 2 Cost. Art. 8 of ECHR).

(ARTICLE 29).

Leggi il seguito di questo post »

Spagna: persone LGBT in cerca di asilo abusati in un Enclave nel Nord Africa

Postato il Aggiornato il

migranti-Ceuta

MILANOHuman Rights Watch ha detto che i richiedenti asilo, lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) in Spagna, all’interno all’enclave nordafricano di Ceuta, sono esposti a molestie e abusi. Le autorità spagnole dovrebbero trasferirli senza indugio nella Spagna continentale e fermare la loro politica di bloccare la maggior parte dei trasferimenti dei richiedenti asilo alla terraferma.

Leggi il seguito di questo post »

COMBATTERE LO STIGMA PER PROTEGGERE LA SALUTE MENTALE DEGLI ATTIVISTI PER I DIRITTI UMANI AFRICANI

Postato il

cropped-pride_uganda-2016-crop-cq5dam_web_1280_1280_jpeg.jpg

I difensori dei diritti umani in africa affrontano sfide significative nel superamento dello stigma sulla salute mentale per poter ottenere un aiuto. Contribuiamo a diffondere informazioni sul tema e invitiamo a partecipare al dibattito sulla salute mentale degli attivisti per i diritti LGBTI.

Molti paesi hanno acconsentito ad addomesticare un regime in espansione sui trattati internazionali dei diritti umani nelle rispettive giurisdizioni. I difensori dei diritti umani sono emersi negli ultimi decenni per monitorare la discriminazione e gli standard di violenza della società ed alcuni sistemi forti della terra. Ma questo tipo di lavoro molto conflittuale non è senza costi, alcuni dei quali sono personali .

Leggi il seguito di questo post »

I RICHIEDENTI ASILO LGBTI MANCANO DI UN SOSTEGNO ADEGUATO

Postato il Aggiornato il

7agcortedigiustiziaeuropea

Numerosi gruppi di lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali (LGBTI) sono arrivati in Europa per fuggire alle persecuzioni nei loro paesi d’origine, ma le barriere che impediscono loro di ricevere asilo e protezione a cui hanno diritto sono ancora molte. Questi sono alcuni dei risultati dell’ultima relazione FRA sulle preoccupazioni rivolte ai diritti umani fondamentali legati all’immigrazione in alcuni Stati membri della UE. Nella relazione esamina alcune difficoltà che i richiedenti asilo LGBTI devono affrontare al fine di attirare l’attenzione sulle molte lacune sulla loro protezione.

Leggi il seguito di questo post »

CIDH CONDANNA IL NUMERO ALLARMANTE DI OMICIDI DI PERSONE LGBTI AVVENUTI DALL’INIZIO DELL’ANNO

Postato il Aggiornato il

CIDH-duiren-wagua-lopez-2

Washington DC – La Commissione Inter-Americana sui Diritti Umani (CIDH) condanna il numero allarmane di omicidi perpetrati a danno di lesbiche, gay, bisessuali e transgender(LGBT) nella regione e sollecitata gli Stati ad indagare su tali decessi con un approccio differenziato e non lasciarli impuniti. La Commissione esprime la sua preoccupazione perché dalle notizie che sono state divulgate dall’inizio dell’anno ci sarebbero stati almeno 41 crimini nei confronti delle persone LGBT in Argentina, Brasile ,Colombia, El Salvador, Stati Uniti, Venezuela.

Leggi il seguito di questo post »

FINE DELLA STERILIZZAZIONE FORZATA PER LE PERSONE TRANSGENDER

Postato il Aggiornato il

La Corte europea dei Diritti dell’Uomo, oggi 7 aprile 2017, ha rilevato che il requisito di sterilizzazione in riconoscimento del genere legale, viola i diritti umani. Per via di questa decisione l’Europa costringerà i restanti 22 paesi che utilizzano l’obbligo di infertilità a cambiare le loro leggi.

Leggi il seguito di questo post »