Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

SITUATION OF REFUGEES IN KENYA AND IN SENEGAL, RESULTS ANALYSIS

Postato il Aggiornato il

logo1cc120REFUGEE SITUATION IN KENYA AND IN SENEGAL
SURVEY RESULTS.

In this report, we aim to shed light on some of the still relatively unknown consequences of anti-gay legislation enacted in many African countries.

International LGBTI Support has carried out research on LGBTI refugees in Kenya and Senegal, in order to understand what their actual needs are and how to help them.

Leggi il seguito di questo post »

International LGBTI Support Project “Refugees Kenya and Senegal”

Postato il Aggiornato il

Our association, called International LGBTI Support, is working at full speed to help LGBTI people in Africa. As you know, the situation is very difficult; many African countries impose harsh penalties to homosexual people. The most recent cases took place in Gambia and in Uganda, but many other countries such as Nigeria, Zimbabwe, and Ethiopia are setting an example. Our association wants to support those who are forced to leave their country and seek the status of Refugees and Asylum in other cities.

Leggi il seguito di questo post »

Support Uganda : Progetto Rifugiati in Kenya e Senegal

Postato il Aggiornato il

OBIETTIVI INTERNATIONAL LGBTI SUPPORT
La nostra associazione International LGBTI Support sta lavorando a pieno ritmo per aiutare le persone LGBTI in Africa, come sapete la situazione è difficile, molti paesi dell’Africa applicano pene molto dure per le persone omosessuali, i casi più recenti Uganda e Gambia, ma molti altri paesi come Nigeria , Zimbabwe, Etiopia, etc seguono il loro esempio. La nostra associazione vuole portare supporto a tutte quelle persone che si vedono costrette a lasciare la loro terra e chiedere lo stato di Rifugiato o Asilo in altre città.
Al momento grazie al programma di Support Uganda stiamo conducendo una accurata ricerca sulla situazione dei Rifugiati in Kenya ed in Senegal, che vivono in condizione disagiate per via della mancanza di beni di prima necessità, i dormitori sono affollati, mancano coperte, sapone . Le persone scappano dai loro Paesi per via delle persecuzioni, in Uganda le persone LGBTI vengono torturate, private del loro lavoro e delle loro case, nei casi più gravi uccise. Con pochi soldi non possono andare lontano e per non farsi riconoscere si nascondono nelle città vicine. Dopo l’approvazione a febbraio 2014 da parte del Presidente Yoweri Museveni della legge Anti-Homosexuality Bill una nuova ondata di odio si è abbattuta sull’Uganda, non ostante la legge sia caduta ad agosto per un cavillo legale, la forte discriminazione verso le persone omosessuali non tende a cessare. Nell’ultimo periodo anche il Gambia ha indurito le pene per le persone LGBTI.
Questa situazione ha provocato un nuovo afflusso di profughi, il Senegal è stato preso d’assalto. International LGBTI Support vuole sensibilizzare le persone sulla difficile situazione delle Minoranze Sessuali in Africa, ma anche poter aiutare concretamente questa gente che soffre. Altre raccolte fondi sono state avviate , ma purtroppo non sono andate a buon fine. Noi ci impegnano in un programma serio di supporto reale.
La proposta è di creare una forte coalizione con altre associazioni e discuterne assieme, presentare i nostri sondaggi e in futuro anche i risultati della nostra campagna.
Chiunque volesse aderire a questo progetto o dare una piccola quota in aiuto delle persone LGBTI in Africa può trovare a seguito i dati del nostro conto corrente. Se volete aderire o dare una mano potete scriverci a : isp.uganda@hotmail.com .
Cerchiamo associazioni partner per promuovere l’iniziativa. Il nominativo delle associazioni sarà indicato nel nostro sito come “Partner” per ringraziare del loro supporto. Informazioni, materiale, qualsiasi dato sarò gradito per la nostra ricerca.
Grazie per la collaborazione da International LGBTI Support e tutto il suo staff.

Campagn for RefugeesImmagine di Aldo Soligno

Director Manager
Tobias Pellicciari

Global International Support Human Rights 
 
BBAN                           E 01030 36760 000001132654
IBAN              IT    30   E 01030 36760 000001132654
BIC                                  PASCITM1450

Maggiori informazioni su di noi : http://www.global-international-support.be/chi-siamo/

Potete dare una mano anche a compilare il nostro sondaggio, sulla persecuzione delle Minoranze sessuali in Africa, per poter agevolare il nostro lavoro : https://www.sondaggio-online.com/s/10549cd

Grazie della Collaborazione

NON C’E’ ANCORA LIBERTA’ PER UHURU IL MOVIMENTO LGBTI DELLO ZIMBABWE

Postato il Aggiornato il

Mentre molti africani stanno combattendo con i problemi di Stato che istigano all’omofobia, gli sforzi degli attivisti per i diritti LGBTI e la loro mobilitazione sono ridotti da un effetto dominio, dovuto da leggi che non possono motivare questa omofobia. Essendo un gruppo di minoranza , lavorando su temo “tabù” sono considerati il tallone di Achille, questo è il motivo che porta ad allontanare le associazioni per i diritti dei gay , che operano in situazioni precarie.

Le persone LGBTI in Zimbabwe sono regolarmente perseguitate dal regime , durante il suffragio nel 2013 , si intensificarono gli abusi, quando il Presidente Robert Mugeba cercò di vincere le elezioni promettendo agli elettori che per i gay sarebbe “stato l’inferno”. Il giornalista ed attivista Miles Rutendo Tanhira descrive il fermo degli attivisti in Zimbabwe : “o seguono la legge e si adatteranno al regime, o rischieranno la persecuzione”.

Leggi il seguito di questo post »

ODIO SOTTO ACCUSA: COSA SIGNIFICA VERAMENTE LA CAUSA CONTRO SCOTT LIVELY

Postato il Aggiornato il

Il Parroco anti-gay Scott Lively sarà processato da una corte federale per crimini contro l’umanità. Egli ha cercato per mesi di far cadere il suo caso sul Primo Emendamento, ma il 1°Circuito della Corte di Appello di Boston ha negato la sua richiesta di licenziamento. Lively andrà in tribunale.

Scott Lively che vive a Springfield , Massachusetts è un 57 enne autore. avvocato, parroco e attivista anti-gay. (egli si sarebbe dichiarato un attivista pro-famiglia).Nel 1992 ha contribuito a far passare la prima legislazione anti-gay dell’America, una breve ordinanza che vieta qualsiasi sostegno all’omosessualità a Springfield, in Oregon. Ha poi scritto un libro dal nome Pink Swastika, testo che pone gli omosessuali “come veri inventori del nazismo”. Nel 1997 , ha fondato Abiding Truth Ministries in apparenza “la prima organizzazione cristiana dedicata esclusivamente ad opporsi all’omosessualità”, Per più di 20 anni, egli ha combattuto ha combattuto quello che secondo lui era una priorità , visto che l’omosessualità cercava di distruggere la società.

Leggi il seguito di questo post »

INTERNATIONAL LGBTI SUPPORT CERCA 1 PERSONA PER ORGANIZZAZIONE EVENTI E RACCOLTA FONDI.

Postato il Aggiornato il

All’inizio di gennaio 2015 la nostra associazione, International LGBTI Support, inizierà ad organizzare un evento in collaborazione con European Parliament Intergroup on LGBT Rights, e con altre ONG.
L’obiettivo dell’evento è un dibattito approfondito con i membri dell’Intergroup e altri attivisti per i diritti LGBTI, per proporre possibili soluzioni al problema della discriminazione delle minoranze sessuali in Africa, creare future collaborazioni e coalizioni , ed avere chiari obiettivi comuni. L’Unione Europea sta investendo moltissimo per migliorare la situazione dei diritti umani, noi cercheremo di dare il nostro contributo.

Leggi il seguito di questo post »