Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

INTERNATIONAL LGBTI SUPPORT CERCA 1 PERSONA PER ORGANIZZAZIONE EVENTI E RACCOLTA FONDI.

Postato il Aggiornato il

All’inizio di gennaio 2015 la nostra associazione, International LGBTI Support, inizierà ad organizzare un evento in collaborazione con European Parliament Intergroup on LGBT Rights, e con altre ONG.
L’obiettivo dell’evento è un dibattito approfondito con i membri dell’Intergroup e altri attivisti per i diritti LGBTI, per proporre possibili soluzioni al problema della discriminazione delle minoranze sessuali in Africa, creare future collaborazioni e coalizioni , ed avere chiari obiettivi comuni. L’Unione Europea sta investendo moltissimo per migliorare la situazione dei diritti umani, noi cercheremo di dare il nostro contributo.

Leggi il seguito di questo post »

LGBTI INTERNATIONAL ASSOCIATION PRESENT

Postato il Aggiornato il

SCREENING OF THE FILM GOD LOVES UGANDA

God-Loves-uganda_teaser

The staff of LGBT International Association is pleased to invite you to the screening of the documentary “God Loves Uganda” at the headquarters of IGLYO, Rue de l’Industrie 10 – Brussels, on November 26th at 6.30 pm.

Leggi il seguito di questo post »

Conferenza FRA sulla discriminazione delle persone LGBT in EU

Postato il Aggiornato il

Council Fra_727854567297480_2747597253560433478_n
Si è svolta il 28 ottobre 2014 a Bruxelles la conferenza di FRA per affrontare il tema della discriminazione sessuale ,l’orientamento e l’identità di genere , per far luce sulle prossime tappe della UE e degli Stati membri ,l’evento si è svolto presso il Consiglio dell’Unione Europea.

Leggi il seguito di questo post »

Un cambio di direzione per i Cattolici in Nigeria?

Postato il Aggiornato il

Vorrei attirare l’attenzione su questo discorso di Kaigama, che trovo anche molto bello e rispecchia una grande apertura verso le persone omosessuali, se non è , che appena nel febbraio 2014 ,le idee dell’Arcivescovo erano un tantino differenti.

In fatti il 4 febbraio 2014 per essere esatti, i leader cattolici in Nigeria si sono uniti ai leader anglicani nel condannare le interferenze dell’Occidente di vietare al loro governo la legge contro il matrimonio verso “le persone dello stesso sesso” ed altri vizi connessi, sollecitando il governo nigeriano a “non piegarsi alle pressioni internazionali per la promozione di pratiche immorali”.

Leggi il seguito di questo post »

ONU: In Riferimento alla Risoluzione sul pregiudizio anti-gay

Postato il Aggiornato il

Condanna la violenza, il pregiudizio sulla base dell’orientamento sessuale e identità di genere

(Ginevra) – La risoluzione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite è stata approvata il 26 settembre 2014 per combattere la violenza e la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere, è un risultato di fondamentale importanza per chi sostiene i principi fondamentali della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, oggi hanno aderito 25 gruppi per i diritti umani. La nuova delibera , segue una risoluzione del giugno del 2011 fatta dal Consiglio dei diritti umani, che è stata la prima introdotta da un organo delle Nazioni Unite sulle violenze e le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale ed identità di genere.

Leggi il seguito di questo post »

Uganda e Gambia : Atteggiamento Anti-neocoloniale e le persone soffrono

Postato il Aggiornato il

L .Cole Parke è un Ricercatore di Giustizia per LGBTQ e Gender del PRA, ha lavorato e dedicato le sue attività ai suoi studi negli ultimi dieci anni alla sessualità e al genere. Cresciuto in una famiglia di militari e nel loro mondo di cristiano conservatori , Cole ha studiato teologia presso la Texas Lutheran University , ha in seguito viaggiato per trasformare i conflitti presso il Centro di Eastern Mennonite University per la Giustizia e costruzione della pace ,dove il suo Maestro con tutto il paese sostenevano la giustizia LGBTQ nelle scuole religiose conservatrici e nelle istituzioni come parte del Soulforce per la Parità dei diritti dal 2008-2012.

Leggi il seguito di questo post »

L’omosessualità non è veramente “africana”?

Postato il Aggiornato il

Jacob Rukweza è un attivista che ha scritto questo articolo per conto di GALZ – gay e lesbiche dello Zimbabwe, un’organizzazione fondata nel 1989 per facilitare la comunicazione all’interno della comunità gay.

L’omofobia è stata recentemente la notizia all’ordine del giorno da quando i giornali camerunesi hanno pubblicato una lista di persone importanti e li hanno apertamente accusati di essere omosessuali, scatenando un dibattito in tutta l’Africa, molti leader africani hanno il record per le condanne per reati contro l’omosessualità, ma Jacob Rukweza, un’ attivista per i diritti di gay e lesbiche nello Zembabwe (GALZ) sostiene che i politici devono fare spazio agli omosessuali all’interno della legislazione. Continuare a non farlo significa negare un’ aspetto fondamentale della loro società e riflette un’ incompetenza sulle loro capacità di guidare e di rappresentare la nazione.

Leggi il seguito di questo post »