Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

MIGRAZIONE LGBTI : ASILO E PROTEZIONE INTERNAZIONALE PER FERMARE IL REATO D’ODIO

Postato il Aggiornato il

Kenya LGBTI
Rifugiati LGBTI del Kenya

Il diritto d’asilo è garantito nel rispetto delle regole dalla Convenzione di Ginevra dal 28 luglio 1951 e dal protocollo del 31 gennaio 1967 relativo allo status dei rifugiati conforme al trattato sull’Unione Europa . Globalmente oggi siamo testimoni di una “inesorabile intensificazione della violenza”utilizzata nei conflitti armati nel mondo, tutto questo ha portano alla più grande crisi dei profughi dopo quella della Seconda Guerra Mondiale.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

A HELP DESK FOR LGBT REFUGEES IS ABOUT TO OPEN

Postato il Aggiornato il

International Support – Human Rights, in collaboration with Ilaria Arbore, is going to open a new help desk in order to provide support for LGBTI refugees from Kenya and other African countries. Ilaria Arbore has attended a Consulting Management Course at Gestalt Institute of Bologna for a year, and a course at the Faculty of Law for 4 years. She will offer her expertise to those who need help. The online service is absolutely free and anonymous.

Leggi il seguito di questo post »

GRANDE PASSO IN AVANTI PER I DIRITTI UMANI , IL COMMONWEALTH ACCREDITA PER LA PRIMA VOLTA LE ORGANIZZAZIONI LGBTI DI TCEN

Postato il Aggiornato il

cw-flags-westminster

Il Commonwealth ha riconosciuto per la prima volta legalmente un gruppo di sostegno per i diritti LGBTI ed ha approvato l’accreditamento della Rete Commonwealth Equality Network (TCEN). Il gruppo è costituito principalmente da ex territori dell’Impero Britannico, famosi per un triste primato, quello di sostenere le leggi anti-gay che fanno parte dell’eredità coloniale, con codici penali arcaici e decreti che criminalizzano ancora oggi i rapporti fra le persone dello stesso sesso e che purtroppo ancora non sono stati abrogati dalla maggior parte dei Stati membri del Commonwealth.

Leggi il seguito di questo post »

Apre il Consultorio online per i Rifugiati LGBTI

Postato il Aggiornato il

International Support – Human Rights in collaborazione con Ilaria Arbore, apre uno sportello finalizzato sostegno dei rifugiati LGBTI del Kenya ed in altri paesi
africani . Ilaria Arbore ha frequentato per un anno il corso di Consulting dell’Istituto Gestalt di Bologna, ha alle spalle 4 anni alla facoltà di Giurisprudenza, metterà a disposizione la sua professionalità a tutti quelli che ne avranno bisogno. Il servizio online è totalmente gratuito e anonimo.

Leggi il seguito di questo post »

INTERNATIONAL SUPPORT – HUMAN RIGHTS, LGBTI REFUGEES EVENT IN KENYA, 2017/2018 BOLOGNA, ROME, GENEVA, BRUSSELS

Postato il Aggiornato il

restyling2-logo3    International LGBTI Support is going to organize some events around Europe to promote the protection of the fundamental human rights and support the right of asylum for all people who escape from violence and discrimination because of their sexual orientation or gender identity.

In the last couple of years, Europe and the European countries have been involved in the fight against discrimination the immigration issues. Our goal is to put the two themes together and show the two sides of the same coin. We can work all together to improve the situation. Our association would like to present the events in some important cities like Bologna, Rome, Geneva and Brussels.

Leggi il seguito di questo post »

Una nuova cultura sociale della Migrazione

Postato il Aggiornato il

L’associazione International Support – Human Rights vuole ricordare che è il momento di attuare un cambiamento sulle politiche di immigrazione e sulla gestione dei programmi sociali gestiti da ONG e dalle cooperative, il 2016 è stato un anno tumultuoso: i risultati elettorali e gli scontri politici, il referendum della Brexit, un’economia globale nervosa e una serie di attacchi estremisti che hanno influenzato i movimenti migratori e il modo in cui i paesi hanno risposto. Questo contesto ovviamente coinvolge tutti i Rifugiati anche quelli LGBTI, a volte messi in ombra perché una minoranza.

Leggi il seguito di questo post »