Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

Il Kenya può essere come l’Uganda per molti LGBTI Rifugiati

Postato il Aggiornato il

“Sono stanco di questa vita, onestamente. Mi sento come si mi stesse avvelenando , ha detto un ugandese gay in un campo di profughi in Kenya.


NAIROBI – George è fuggito dalla sua casa in Uganda orientale, quando sua zia ha scoperto che era gay e ha chiamato la polizia , all’epoca dell’ accaduto aveva 18 anni. Prima di andare a Nairobi è stato costretto a dormire per strada . Quando finalmente è arrivato nel campo dei profughi nel nord-ovest del Kenya , si è sentito sollevato. Ma ora dopo diversi mesi in un impianto deserto, che ospita centinaia e migliaia di rifugiati provenienti da diversi paesi, fra cui l’Etiopia , la Somalia e la Repubblica Domenicana del Congo, George si sente troppo spaventato per recarsi regolarmente a prendere cibo e acqua. (Il nome George è inventato, per proteggere la sua identità). Di solito lo chiamano con molti nomi diversi. Un uomo recentemente lo ha colpito così forte allo stomaco con una bottiglia che è finito in ospedale. George ha paura di recarsi alla polizia , per chiedere protezione, perché in Kenya l’omosessualità è tecnicamente un reato e le altre persone LGBTI nei campi lo hanno avvertito che corre il rischio di essere arrestato dalle autorità. “Sono stanco di questa vita” ha detto, “mi sento come se mi stesse avvelenando”.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

International LGBTI Support is looking for volunteers

Postato il Aggiornato il

logo1cc120

International LGBTI Support is a new international no profit association, based in Brussels.

We are looking for a motivated volunteer as a FUNDRAISER for an event that will be hosted in the European Parliament, in May. International LGBTI Support will organize the event in collaboration with ILGA World, ILGA Pan Africa and the LGBT Intergroup of the European Parliament.

The volunteer should have the following competences:
At least 1 years of experience in LGBT Rights (professional or /volunteering) or asylum policies in Africa
Experience in fundraising from different sources;

Leggi il seguito di questo post »

SITUAZIONE DEI RIFUGIATI IN KENYA E IN SENEGAL, RISULTATI DI ANALISI

Postato il Aggiornato il

logo1cc120In questa relazione vorremmo far luce sulla situazione poco conosciuta, di una delle conseguenze delle leggi anti-gay applicate in molti paesi dell’Africa, International LGBTI Support ha avviato una ricerca sui Rifugiati LGBTI in Kenya e in Senegal, per capire quali siano le loro reali condizioni e poterli aiutare.
Per fare questo sono stati utilizzate dati e relazioni raccolte da diverse associazioni in supporto ai diritti LGBTI e alcuni sondaggi avviati dal nostro programma “Support Uganda”. Speriamo che il nostro lavoro vi aiuti a comprende al meglio il dramma di chi ha un diverso orientamento sessuale o identità di genere.

Leggi il seguito di questo post »

SITUATION OF REFUGEES IN KENYA AND IN SENEGAL, RESULTS ANALYSIS

Postato il Aggiornato il

logo1cc120REFUGEE SITUATION IN KENYA AND IN SENEGAL
SURVEY RESULTS.

In this report, we aim to shed light on some of the still relatively unknown consequences of anti-gay legislation enacted in many African countries.

International LGBTI Support has carried out research on LGBTI refugees in Kenya and Senegal, in order to understand what their actual needs are and how to help them.

Leggi il seguito di questo post »

International LGBTI Support Project “Refugees Kenya and Senegal”

Postato il Aggiornato il

Our association, called International LGBTI Support, is working at full speed to help LGBTI people in Africa. As you know, the situation is very difficult; many African countries impose harsh penalties to homosexual people. The most recent cases took place in Gambia and in Uganda, but many other countries such as Nigeria, Zimbabwe, and Ethiopia are setting an example. Our association wants to support those who are forced to leave their country and seek the status of Refugees and Asylum in other cities.

Leggi il seguito di questo post »

Support Uganda : Progetto Rifugiati in Kenya e Senegal

Postato il Aggiornato il

OBIETTIVI INTERNATIONAL LGBTI SUPPORT
La nostra associazione International LGBTI Support sta lavorando a pieno ritmo per aiutare le persone LGBTI in Africa, come sapete la situazione è difficile, molti paesi dell’Africa applicano pene molto dure per le persone omosessuali, i casi più recenti Uganda e Gambia, ma molti altri paesi come Nigeria , Zimbabwe, Etiopia, etc seguono il loro esempio. La nostra associazione vuole portare supporto a tutte quelle persone che si vedono costrette a lasciare la loro terra e chiedere lo stato di Rifugiato o Asilo in altre città.
Al momento grazie al programma di Support Uganda stiamo conducendo una accurata ricerca sulla situazione dei Rifugiati in Kenya ed in Senegal, che vivono in condizione disagiate per via della mancanza di beni di prima necessità, i dormitori sono affollati, mancano coperte, sapone . Le persone scappano dai loro Paesi per via delle persecuzioni, in Uganda le persone LGBTI vengono torturate, private del loro lavoro e delle loro case, nei casi più gravi uccise. Con pochi soldi non possono andare lontano e per non farsi riconoscere si nascondono nelle città vicine. Dopo l’approvazione a febbraio 2014 da parte del Presidente Yoweri Museveni della legge Anti-Homosexuality Bill una nuova ondata di odio si è abbattuta sull’Uganda, non ostante la legge sia caduta ad agosto per un cavillo legale, la forte discriminazione verso le persone omosessuali non tende a cessare. Nell’ultimo periodo anche il Gambia ha indurito le pene per le persone LGBTI.
Questa situazione ha provocato un nuovo afflusso di profughi, il Senegal è stato preso d’assalto. International LGBTI Support vuole sensibilizzare le persone sulla difficile situazione delle Minoranze Sessuali in Africa, ma anche poter aiutare concretamente questa gente che soffre. Altre raccolte fondi sono state avviate , ma purtroppo non sono andate a buon fine. Noi ci impegnano in un programma serio di supporto reale.
La proposta è di creare una forte coalizione con altre associazioni e discuterne assieme, presentare i nostri sondaggi e in futuro anche i risultati della nostra campagna.
Chiunque volesse aderire a questo progetto o dare una piccola quota in aiuto delle persone LGBTI in Africa può trovare a seguito i dati del nostro conto corrente. Se volete aderire o dare una mano potete scriverci a : isp.uganda@hotmail.com .
Cerchiamo associazioni partner per promuovere l’iniziativa. Il nominativo delle associazioni sarà indicato nel nostro sito come “Partner” per ringraziare del loro supporto. Informazioni, materiale, qualsiasi dato sarò gradito per la nostra ricerca.
Grazie per la collaborazione da International LGBTI Support e tutto il suo staff.

Campagn for RefugeesImmagine di Aldo Soligno

Director Manager
Tobias Pellicciari

Global International Support Human Rights 
 
BBAN                           E 01030 36760 000001132654
IBAN              IT    30   E 01030 36760 000001132654
BIC                                  PASCITM1450

Maggiori informazioni su di noi : http://www.global-international-support.be/chi-siamo/

Potete dare una mano anche a compilare il nostro sondaggio, sulla persecuzione delle Minoranze sessuali in Africa, per poter agevolare il nostro lavoro : https://www.sondaggio-online.com/s/10549cd

Grazie della Collaborazione